Posts Tagged ‘ Inside Cyber Security’s Bulletin ’

Stratfor: Il postino bussa sempre due volte

12 febbraio 2012
By
Stratfor: Il postino bussa sempre due volte

di Maurizio Agazzi Hacker inviano false email con le credenziali di Stratfor, carte di credito a rischio False email sono state recapitate agli abbonati di Stratfor con un allegato in formato Portable Document (pdf). Le email con il malware sono state inviate agli indirizzi di posta elettronica trafugati dagli hacker nell’attacco a Stratfor lo scorso 24 dicembre. L’attacco fu rivendicato sui social network Twitter e YouTube dagli hacker che si identificano con la sigla di Anonymous. Il messaggio con il malware fa leva sulla vecchia e collaudata strategia dell’inganno: in queste email l’oggetto del messaggio è “Stratfor: Beware of false communications”, la vittima è invitata a diffidare dalle false comunicazioni ed a proteggere il proprio computer dai cyber attacchi scaricando un software gratuito. Aprendo l’indirizzo (URL) contenuto nell’allegato compare la home page di Stratfor. Ma il software che si scarica altro non è che un virus trojan di tipo spyware specializzato nel furto dei codici delle carte di credito. Non solo. Una volta infettato il computer, il virus trojan apre delle backdoor (porte sul computer) che consentono il controllo da remoto, scaricando un arsenale di codice malware. Il computer della vittima diventa quindi schiavo della botnet controllata da gruppi hacker

Read more »

Stuxnet

8 novembre 2011
By
Stuxnet

Dopo quella relativa alla recensione di libri di geopolitica del Mediterraneo, diretta dal socio Ferruccio di Paolo, che ha esordito con il contributo di Guido Monno centrato su <The Revolution Will Be Digitised, di Heather Brooke, William Heinemann Ltd, London, 2011 Aug, il giornale apre una seconda rubrica, intitolata “Bulletin: Inside Cyber Security“, il cui curatore è l’esperto, nonché socio di OMeGA, Maurizio Agazzi, che, per la circostanza, ci offre un articolo coinvolgente e molto ‘angosciante’   Stuxnet di Maurizio Agazzi Il programma nucleare iraniano riaccende la questione Medio-Orientale, la possibilità che il regime shiita di Ahmadinejad sviluppi un comparto militare parallelo a quello civile è un’opzione che non piace ad Israele e fa paura anche alle monarchie del petrolio. L’ipotesi che la filiera di apparati dislocati nei siti iraniani di Natanz possa dare origine ad un processo di produzione di plutonio a basso costo per la fabbricazione di un armamento atomico è sotto la lente dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (International Atomic Energy Agency – IAEA). Tutto ciò è già costato al regime iraniano un isolamento internazionale ad opera degli USA, che non sono riusciti, tuttavia, a privare l’Iran di tecnologie importanti come le centrifughe di arricchimento dell’uranio necessarie

Read more »