Posts Tagged ‘ Marocco ’

Il Consiglio di sicurezza dell’ONU terrà consultazioni sul Sahara 15 e 27 correnti

8 aprile 2011
By

 dal sito del Consiglio Reale Consultivo per gli Affari Sahrawi Il Consiglio di sicurezza dell’ONU prevede di tenere consultazioni sulla questione del Sahara i 15 e 27 aprile, ha annunciato, lunedì a New York, il presidente dell’Organo esecutivo per il mese in corso, l’ambasciatore colombiano presso l’ONU, Nestor Osorio. I quindici dedicheranno le loro riunioni dal 15 del mese corrente all’esame della relazione sul Sahara che dovrà sottoporre loro tra i giorni che vengono il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon, ha precisato l’ambasciatore che informava i giornalisti sul programma del mese. Gli Stati membri si riuniranno in seguito i 27 in previsione delll’adozione di una risoluzione sul rinnovo da parte del Consiglio di sicurezza del mandato del MINURSO che arriva a scadenza il fine aprile. Allora di una recente visita alle Nazioni Unite, il ministro degli esteri, Taib Fassi Fihri, aveva proceduto con il capo dell’ONU, ad una valutazione del processo di negoziati nel periodo successivo alla 6a riunione informale tenuta all’inizio del mese a Malta. Il Sig. Ban ki-moon aveva qualificato recentemente l’ultimo round dei negoziati informali sulla questione di ” non avanti ” in questo processo.  Il Sig. Fassi Fihri ha, da parte sua, fatto parte

Read more »

Il Marocco nell’Enciclopedia Treccani

17 marzo 2011
By

Marocco Monarchia costituzionale, Stato dell’Africa settentr., confinante con l’Algeria e la Mauritania, bagnato dall’Oceano Atlantico e dal Mediterraneo. Tra il 1976 e il 1979 il M. ha annesso il Sahara Occidentale, ma lo status di quel territorio resta indefinito. (vedi la pagina della Treccani) Scarica l'articolo in formato PDF

Read more »

L’azione dei social network e le strategie di reazione

14 marzo 2011
By
L’azione dei  social network  e le strategie di reazione

di Ferruccio di Paolo Il 12 marzo si è tenuto il World Day Against Cyber-Censorship ed è stato l’occasione per fare il punto sull’importanza di Internet come strumento di mobilitazione e di trasmissione di notizie. Reporter without borders ha presentato un libro bianco sui “Nemici di Internet” e uno spaccato dei social network, della loro influenza e delle reazioni nel mondo. Se già il 2010 aveva decretato il ruolo delle reti sociali e di Internet come strumenti di mobilitazione e di trasmissione di notizie, i primi mesi del 2011 ne hanno confermato la forza dirompente. I termini “rivoluzione di Twitter” e “rivoluzione di Facebook” sono diventate parole d’ordine. Nel solo 2010, 250 milioni di utenti Internet si sono iscritti a Facebook e alla fine dell’anno questo ha superato nel mondo i 600 milioni di iscritti. Nel settembre dello stesso anno, gli utenti di Twitter erano 175 milioni, ben 100 milioni in più rispetto all’anno precedente. Evgeny Morozov, un esperto di nuovi media e dei loro riflessi sulla politica internazionale, nel suo recente libro The Net Delusion: The Dark Side of Internet Freedom, mette in dubbio il ruolo di Internet come strumento di democratizzazione. Infatti, anche se Internet è certamente utilizzato

Read more »

Rischi sull’offerta di fertilizzanti

12 marzo 2011
By

di Sissi Bellomo, da Il Sole 24 ore, 12.03.2011 La crescente instabilità dei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente rischia di provocare ripercussioni anche sul mercato dei fertilizzanti, già in tensione per via dei forti rialzi di prezzo dei prodotti agricoli, che promettono di accrescere la domanda. Oltre ai prevedibile rincaro dei concimi chimici, legato al rally del petrolio, si comincia ad intravvedere qualche rischio – sia pure ancora limitato – anche per i prodotti a base di urea e fosfati. Il gruppo norvegese Yara International ha confermato di essere stato costretto a chiudere uno stabilimento che possiede in joint venture con la Noc, la compagnia petrolifera di stato libica, vicino al porto di Marsa el Brega: l’impianto Lifeco, che produce 900mila tonnellate di urea l’anno, si trova in una zona di intensi combattimenti e sembra che le fazioni ribelli a Gheddafi l’abbiano occupato per utilizzarlo come base. Non si tratta del primo campanello di allarme nel settore. «Nella prima settimana di febbraio – ricorda Andrew Prince, analista del Cru – le forniture di urea dall’Egitto si erano quasi del tutto fermate, in seguito ai disordini. Ci sono state pochissime vendite, a prezzi che non si vedevano dal

Read more »