approfondimenti

Medio Oriente:il giorno dopo Stuxnet – La guerra segreta dei codici

30 novembre 2011
By
Medio Oriente:il giorno dopo Stuxnet – La guerra segreta dei codici

di Maurizio Agazzi Il giorno 8 novembre 2011 l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (International Atomic Energy Agency – IAEA) ha prodotto un rapporto di 25 pagine: le informazioni raccolte ci dicono che l’Iran ha svolto attività che sono rilevanti nello sviluppo di un armamento nucleare. L’Iran non coopera con la IAEA, rimangono senza risposta le richieste di informazioni sullo stato d’avanzamento del programma nucleare; esiste quindi la possibilità che il regime di Teheran preveda un impiego militare degli apparati del sito nucleare di Natanz parallelamente al programma nucleare civile per costruire la bomba. Nel rapporto la IAEA punta il dito sulle prove, l’Iran avrebbe acquisito informazioni vitali per la costruzione della bomba e si sarebbe anche dotato dei componenti necessari per la sua realizzazione. Con la risoluzione del 18 novembre 2011, la IAEA esprime profonda preoccupazione riguardo al programma nucleare iraniano poiché le richieste formulate non hanno avuto alcuna risposta, compresi i chiarimenti necessari per escludere una dimensione militare del programma di Theran e sollecita il Paese a fornire rapidamente risposte esaurienti, chiedendo insistentemente di collaborare, dichiarandosi disponibile ad un continuo supporto per una soluzione diplomatica della crisi. La collaborazione deve essere rapida ed efficace per scongiurare una crisi nell’area

Read more »

Al-Qaëda e il Maghreb – L’AQMI

7 marzo 2011
By
Al-Qaëda e il Maghreb – L’AQMI

Penetrazione, consolidamento ed influenza nella regione sahariana. Attuali sviluppi ed opportunità di Guido Monno Al Qaeda nel Maghreb Islamico (AQMI) è tornata a colpire: il sequestro dell’italiana Sandra Mariani, avvenuto il 2 febbraio scorso nella regione algerina di Alidana, è opera sua, così come il messaggio radio trasmesso da al Arabiya, la tv con sede a Dubai. Un insieme di eventi che ha riportato l’attenzione dei media su quest’organizzazione terroristica. Ma che cos’è più precisamente AQMI? Abdel Bari Atwan nel suo “La storia segreta di al Qaeda” scrive: “di recente al Qaeda si sta espandendo come una multinazionale con nuove filiali in Egitto, Libano, Gaza e Nord Africa. L’ultima preoccupa maggiormente l’Occidente per motivi strategici: di base in Algeria, la nuova organizzazione si trova all’ingresso di una grande parte dell’Africa e la separa dall’Europa continentale un piccolo tratto del Mediterraneo. Il montuoso nord del Maghreb offre le stesse opportunità di campi di addestramento e covi rispetto a Tora Bora (Bin Laden ha spesso parlato con grande affetto dei monti dell’Atlante). Nel sud, AQMI sfrutta il deserto del Sahara, isolato e poco popolato, e i confini porosi con i paesi vicini. Gli USA hanno guardato l’Africa sempre di più come una riserva

Read more »