Posts Tagged ‘ Palestina ’

Intervista ai rappresentanti a Roma dell’Autorità palestinese

29 dicembre 2011
By
Intervista ai rappresentanti a Roma dell’Autorità palestinese

Incontriamo Mustafa Naser, Primo segretario della Missione diplomatica della Palestina presso lo stato italiano, nella sede di Roma, pressi del viale delle Terme di Caracalla, che ci porge le scuse per l’assenza di Sabri Ateyeh, Capo della stessa Missione, urgentemente convocato al Ministero degli Affari Esteri. Mustafa Naser è da molti anni in servizio in Italia, a lui Omeganews ha rivolto una serie di domande sui temi più attuali che riguardano la Palestina. Dopo l’avvento della primavera araba molti sono gli interrogativi che riguardano i Paesi arabi e i modelli di democrazia ai quali essi dichiarano di ispirarsi. La conversazione con Naser  ha cercato di  mettere in luce gli obiettivi, le strategie e le speranze ma anche le perplessità che a vari livelli si celano dietro una Nazione, che da mesi chiede di essere ammesso  all’Assemblea delle Nazioni Unite con la dignità di Paese.   Omeganews – La nostra prima domanda riguarda l’incontro del Cairo del 24 novembre scorso tra i capi dei due movimenti palestinesi Hamas e Fatah, Khaled mesha’al e Mahmoud ‘Abbas, che si sono confrontati per tentare un accordo sui principali punti del dossier riconciliazione interpalestinese. Come è andata? Naser– Le prime impressioni sono di un <semi

Read more »

Acqua e pace in Medio Oriente

15 ottobre 2011
By
Acqua e pace in Medio Oriente

di Patrizia E. Cipollone e Ferruccio di Paolo Il Medio Oriente è una zona estremamente arida, terreno di dispute ideologiche, religiose, geografiche. Una regione in cui l’approvvigionamento idrico ha avuto evidenti implicazioni strategiche, una terra dove la scarsità d’acqua aumenta anche a causa della siccità e dove tutti si chiedono come riusciranno a soddisfare i bisogni dovuti all’aumento della popolazione, a quello drammatico della domanda d’acqua per uso civile, irrigazione, energia e consumi industriali al fine di garantire un futuro alle nuove generazioni. Israele, Palestina, la Striscia di Gaza, la Cisgiordania ovvero il problema delle acque del bacino fluviale del Giordano è uno dei nodi cruciali attuali nei rapporti tra Israeliani e Palestinesi. “Acqua e pace in Medio Oriente”, convegno promosso da Federutility, dal Gruppo Iren e dal Comune di Genova si è svolto a Genova il 6 settembre scorso. Un incontro con molte aspettative, all’interno del quale si sono succeduti relatori altamente qualificati ai quali Federutility ha chiesto di esporre la propria posizione: M. D’Ascenzi, Vice presidente delegato di Federutility; Marta Vincenti, Sindaco di Genova; G. Guerello Presidente Consiglio Comunale di Genova; Sabri Ateyeh, Ambasciatore delegato Generale della Palestina in Italia; Lyronne Bar-Sadh, Vice ambasciatore dell’ambasciata di Israele in

Read more »

A UN Secretary General vs Freedom Flotilla 2

2 giugno 2011
By
A UN Secretary General vs Freedom Flotilla 2

Humanitarian ships to sail to Gaza again, despite current UN disapproval and a previous attempt that turned deadly. da Aljazeera It is expected that at the end of June, Freedom Flotilla 2 will set sail for Gaza, carrying various forms of humanitarian aid, including medical, school, and construction materials. This second flotilla will consist of 15 ships – including the Mavi Marmara from the first flotilla – sailing from Istanbul, but also vessels departing from several European countries, and carrying as many as 1,500 humanitarian activists as passengers. If these plans are carried out, as seems likely, it means that the second flotilla is about double the size of the first that was so violently intercepted by Israeli commandos in international waters on May 31, 2010, resulting in nine deaths on the Turkish lead ship. Since that shocking incident of a year ago, the Arab Spring has changed the regional atmosphere, but it has not ended the unlawful blockade of Gaza, or the suffering inflicted on the Gazan population over the four-year period of coerced confinement. Such imprisonment of an occupied people has been punctuated by periodic violence, including the sustained all-out Israeli attack for three weeks at the end of

Read more »

Nascita di una Nazione e Agonia di un Popolo: Israele e i Palestinesi.

28 maggio 2011
By
Nascita di una Nazione e Agonia di un Popolo: Israele e i Palestinesi.

di Guido Monno Il 14 maggio 1948 lo stato d’Israele cominciò la sua esistenza, con un immediato riconoscimento da parte di USA e URSS. Ma con la nascita dello stato il cui simbolo è la stella di Davide, un altro popolo cominciava il suo lungo calvario, quello palestinese. La guerra del 1948, quelle del 1956 e del 1966, sono state tutte dure prove per questo popolo i cui destini si sono tragicamente incrociati con quelli di Israele sullo sfondo di interessi mondiali. Il numero esatto dei profughi del 1948 e quelli del 1966 non saranno mai accertati. Si discute e ci si accanisce sulle cifre, senza considerare che dietro quei numeri vi sono esseri umani cui vanno riconosciuti dei diritti ormai accettati quali fondamenti della nostra società. Il conflitto fra palestinesi e israeliani trova la sua origine nelle modalità decisionali del mondo occidentale, che, ancora una volta, riteneva suo diritto disporre liberamente di società che considerava inferiori e come tali da dover essere guidate dalla funzione civilizzatrice dell’uomo bianco. Anche all’interno del sionismo si levarono voci che avvertivano come la terra su cui si era deciso di costruire una nuova realtà chiamata Israele non fosse un deserto, ma era già

Read more »