Posts Tagged ‘ Cyber Security ’

Stratfor: Il postino bussa sempre due volte

12 febbraio 2012
By
Stratfor: Il postino bussa sempre due volte

di Maurizio Agazzi Hacker inviano false email con le credenziali di Stratfor, carte di credito a rischio False email sono state recapitate agli abbonati di Stratfor con un allegato in formato Portable Document (pdf). Le email con il malware sono state inviate agli indirizzi di posta elettronica trafugati dagli hacker nell’attacco a Stratfor lo scorso 24 dicembre. L’attacco fu rivendicato sui social network Twitter e YouTube dagli hacker che si identificano con la sigla di Anonymous. Il messaggio con il malware fa leva sulla vecchia e collaudata strategia dell’inganno: in queste email l’oggetto del messaggio è “Stratfor: Beware of false communications”, la vittima è invitata a diffidare dalle false comunicazioni ed a proteggere il proprio computer dai cyber attacchi scaricando un software gratuito. Aprendo l’indirizzo (URL) contenuto nell’allegato compare la home page di Stratfor. Ma il software che si scarica altro non è che un virus trojan di tipo spyware specializzato nel furto dei codici delle carte di credito. Non solo. Una volta infettato il computer, il virus trojan apre delle backdoor (porte sul computer) che consentono il controllo da remoto, scaricando un arsenale di codice malware. Il computer della vittima diventa quindi schiavo della botnet controllata da gruppi hacker

Read more »

Stratfor on line dopo l’attacco degli hacker

13 gennaio 2012
By
Stratfor on line dopo l’attacco degli hacker

di Maurizio Agazzi Dopo lo shock della distruzione dei server la vigilia di Natale la nota società d’intelligence privata torna ad essere su Internet Il sito WEB di Stratfor è tornato on-line. Il Presidente George Friedman analizza l’attacco informatico che ha fermato i server della nota società d’intelligence privata e rende pubblico sul sito www.stratfor.com il rapporto. Due gli attacchi nel dicembre 2011 ripetuti e deliberati contro i server con l’intenzione di discreditare l’immagine della Stratfor nel mondo e degradare e forse disintegrare l’esistenza digitale stessa della Società. Il secondo, del 24 dicembre, è stato devastante. Gli hacker hanno bucato le difese informatiche e messo fuori servizio gli elaboratori («But our shock was at the destruction of our servers» ). Gli agenti speciali del FBI stanno ancora indagando, non trapelano informazioni sugli autori dell’attacco informatico. A detta del Presidente George Friedman, il FBI ha prontamente inviato la lista dei codici  trafugati agli enti emittenti delle carte di credito, per attivare sin da subito le procedure di sicurezza mirate ad impedire l’utilizzo illegale delle stesse, mantenendo, tuttavia, per ragioni di privacy, il riserbo sulla loro provenienza. Gli hacker hanno inviato migliaia di email agli abbonati di Stratfor utilizzando il database

Read more »

Stratfor attaccata dagli hacker

9 gennaio 2012
By
Stratfor attaccata dagli hacker

di Maurizio Agazzi La nota società d’intelligence privata tra le più importanti degli U.S. è caduta sotto l’attacco degli hacker il giorno di Natale. L’attacco sarebbe stato attribuito al gruppo Anonymous. Stratfor, la nota società d’intelligence privata che fornisce analisi economiche, militari e politiche a clienti importanti come la Apple e l’ AIR-Force US, è finita nel mirino degli hacker lo scorso 25 dicembre 2011. Rubati oltre 860 mila nominativi e 75 mila codici di carte di credito. Tuttora il sito web di Stratfor non è fruibile ed il servizio di posta è sospeso. Gli hacker stanno inviando migliaia di email di phishing e spamming utilizzando i nominativi trafugati illegalmente con l’obiettivo di rubare ulteriori informazioni e codici. Stratfor sotto attacco fa uso dei social network Twitter e Facebook per gestire la crisi attraverso comunicati stampa, mentre il proprio sito web continua ad essere inagibile dopo oltre due settimane dall’attacco. Il danno ogni giorno assume dimensioni sempre più allarmanti per i clienti che lamentano l’utilizzo fraudolento delle proprie carte di credito. L’attacco è stato attribuito al gruppo Anonymous che ne avrebbe rivendicato la paternità su Twitter e YouTube. Gli hacker di Anonymous affermano che utilizzeranno le carte di credito per

Read more »