La Libia è stanca

11 dicembre 2018
By
La Libia è stanca

Verso una “sirianizzazione” del paese? Strane e convergenti manovre: Il nostro governo, designato e delegato da Trump, ne è al corrente? di Luigi R. Maccagnani Si registra negli ultimi giorni una strana e non chiara manovra di forze paramilitari attorno alla Libia. Dietro di esse, insistente, l’ombra di Usa, Russia e probabilmente di qualchedun altro. E il governo italiano ne è a conoscenza? La Conferenza di Palermo, il 12-13 novembre scorso, è stata considerata dai più come “inutile”. Certo, le ripetute riunioni organizzate dai paesi occidentali –Emirati, Francia (3 volte), Italia- che hanno visto riuniti vari rappresentanti istituzionali libici, da Serraj a Haftar, dall’ HoR all’Alto Consiglio di Stato (HCS, re GNA), hanno sempre avuto risultati modesti e non risolutivi per la Libia. Nel corso degli ultimi eventi, l’unico impegno formalmente assunto dalle parti è stato quello di rispettare la volontà popolare eventualmente emersa da nuove elezioni, assumendo che possano essere tenute in condizioni di sicurezza da consentire un’ampia partecipazione degli aventi diritto. (Si ricorda che alle prime elezioni, nel 2012, partecipò l’82% mentre in quelle del 2014 –quando la situazione era precipitata- poco più del 18%!). Durante la Conferenza di Palermo è emerso tuttavia un altro dato, che pare

Read more »

Libia, il Congresso Nazionale 2019

23 novembre 2018
By
Libia, il Congresso Nazionale 2019

di Luigi R. Maccagnani Come parte chiave del cosiddetto “Action Plan”, annunciato dal Dr. Ghassan Salamé all’Assemblea Generale dell’ONU il 20 Settembre 2017, c’era l’organizzazione di una Conferenza Nazionale in Libia. Per preparare adeguatamente il Paese, nel febbraio del 2018 il Dr. Salamé ha assegnato alla nota organizzazione Center for Humanitarian Dialogue (HD) il compito di condurre una serie di consultazioni con le rappresentanze di ogni “entità” nazionale, municipalità, tribù e milizie, università, società civile, giovani e donne, al fine di chiarire gli obiettivi e argomenti centrali da portare al Congresso Nazionale, in rappresentanza della popolazione libica. Ghassan Salamé Le consultazioni, aprile-luglio 2018, hanno avuto luogo in ogni circoscrizione del Paese – da Ghat a Qatrun e Kufra, ma anche Bani Walid, Wershefana e Brak Shati, che non erano mai stati coinvolti prima, al fine di identificare gli elementi di consenso tra le varie e differenti fazioni che frammentano oggi la Libia, nella maniera più onnicomprensiva possibile. Le consultazioni sono state organizzate in quattro parti, la prima si concentrava sulle priorità, in particolare quale governo nazionale e quali istituzioni regionali fossero ambite: la sovranità e unità della nazione, la gestione delle risorse economiche del Paese ed i servizi pubblici. La

Read more »

Geoeconomia del mare: lo sguardo dello storico

29 ottobre 2018
By

di Daniela Felisini   Il mio intervento non può che iniziare riprendendo un concetto che è stato già illustrato da altri studiosi con diverse prospettive disciplinari: il mare è una straordinaria risorsa per l’umanità, un teatro di eventi e processi di grande rilevanza geopolitica e geoeconomica. In particolare, il processo di globalizzazione vede il mare tra i suoi protagonisti. Conferisce, infatti, al mare una grande centralità, sia per la dimensione dei flussi di merci e di persone che vi si muovono, sia per la rilevanza delle infrastrutture e degli investimenti che lo interessano. Negli ultimi anni gli storici economici e di impresa, come io sono, dedicano al mare una rinnovata attenzione, con convegni internazionali di grande respiro; solo per citare il più recente, la European Business History Associationha dedicato nel 2018 il suo convegno annuale al mare, in particolare a navi e porti, e lo ha svolto in Italia (poiché è a rotazione tra i Paesi membri), ad Ancona. Il mio breve intervento verterà sul rapporto tra mare e processo di globalizzazione. È un argomento talmente vasto che ho scelto di mettere a fuoco due punti specifici: la rivoluzione del trasporto via container e la nuova strategia cinese della “via

Read more »

GEOPOLITICA DEL MARE – TOR VERGATA, 18/10

28 ottobre 2018
By
GEOPOLITICA DEL MARE – TOR VERGATA, 18/10

di Enrico La Rosa   Inusuale e panoramico il convegno organizzato il 18 ottobre scorso in occasione dell’incontro tra la Marina e l’Università di Tor Vergata centrato sull’argomento “Geopolitica e geoeconomia del mare”. Lo scopo dichiarato <proporre un dibattito scientifico sulle principali implicazioni geopolitiche e geoeconomiche derivanti dalla centralità del mare, tenendo conto di diverse prospettive disciplinari che possano fornire un quadro di riferimento stimolante e d’interesse collettivo>. La proposta della facoltà di Lettere e Filosofia, che ha organizzato l’evento, parte dalla seguente piattaforma ideologica ed i binari entro cui si è sviluppato l’incontro è stato tracciato con il seguente statement: <<Il mare ha da sempre svolto un ruolo essenziale nelle relazioni di potere: tra individui, mercati e Stati, alternandosi nel ruolo di primazia con l’ecumene, come sottolineato da più̀ studiosi. L’alternanza tra l’un fattore – quello talattico, marittimo – e l’altro – quello terrestre – è stata alla base delle interpretazioni di molti autori nel corso del tempo, che hanno affiancato questi elementi alle diverse fasi storiche. La globalizzazione, fin dai suoi albori della primissima età̀ moderna, sembra caratterizzata dalla presenza del mare come protagonista: per le esplorazioni, i commerci marittimi e gli scontri bellici, sino ad arrivare ai

Read more »