MED in MED – 2a puntata

4 febbraio 2018
By
MED in MED – 2a puntata

Continua la cavalcata attraverso i secoli del Medio Evo riproposta dal giornale. Questo documento fornirà un’utilissima tabella sinottica dei parallelismi cronologici delle invasioni barbariche. Vi auguriamo un’ottima consultazione. La Redazione di omeganews.info 2 (MED)2 Prima di iniziare il viaggio con i nostri lettori lungo i 1016 anni di durata del Medioevo, desideriamo fornire loro un preziosissimo strumento, non meno utile di una bibliografia o di un supplemento tecnico, un inquadramento cronologico degli eventi che determinarono la rivoluzione globale di cui il Medioevo ed il Mediterraneo furono autori, spettatori e vittime. La sintesi cronologica degli eventi che a noi sono sembrati più significativi rispetto a tantissimi altri ha assorbito molto del nostro tempo e la gran parte delle nostre energie, ma lo strumento “comparativo” che forniamo ai nostri lettori sarà una utilissima chiave per meglio comprendere perché in certi momenti non poteva che accadere ciò che è accaduto. Se al termine del viaggio avremo saputo catturare la vostra curiosità, la voglia di approfondimento che ha rapito anche noi ed il convincimento che nel Medio Evo e nel Mediterraneo medievale si sono nutrite le radici dei destini del mondo, della modernità, dei pilastri del vivere moderno e dei suoi parametri etici, economici,

Read more »

Medio Evo, origine del presente, ispirazione e fonte anche per il concorso di OMeGA

31 gennaio 2018
By
Medio Evo, origine del presente, ispirazione e fonte anche per il concorso di OMeGA

della Redazione di omeganews 1° febbraio, ha inizio il concorso a premi organizzato da OMeGA sulle pagine del periodico <omeganews.info>, di cui vi abbiamo già parlato (http://www.omeganews.info/?p=3477) La scheda tematica allegata al bando del concorso parla molto di storia. E, poiché la Storia è materia importante per capire l’attualità e osservare i diversi possibili atteggiamenti dei contemporanei al cospetto della narrazione del pregresso, noi vi proponiamo una serie di articoli sulle tracce mediterranee dell’età medievale. Si voglia o no, piaccia o no sentirlo dire, i germogli di tutto ciò che è accaduto nei secoli successivi sono stati piantati, nel bene e nel male nel Medio Evo. No se ne può prescindere se si vuol capire il motivo di certi fatti sconcertanti dell’oggi. Ve li riproponiamo, uno ad uno. Potranno essere utili anche a coloro che decideranno di partecipare alla sfida del concorso. Buona lettura. La Redazione Medioevo, Mediterraneo e altre storie 26 gennaio 2013 By Enrico La Rosa Parte I – Introduzione – Aspetti culturali e artistici del Medio Evo Caduta dell’Impero romano d’Occidente – Anno 476 dC: si conclude l’avventura romana. Romolo Augusto, dopo l’esecuzione del padre Oreste (agosto 476) e dello zio Paolo (settembre 476) abdica e si

Read more »

Follia umana

26 gennaio 2018
By

di Enrico La Rosa Nella settimana della “memoria” per antonomasia, il giornale ha voluto fornire il contributo a sostegno di ogni atrocità commessa contro il genere umano. Non che non ci stiano a cuore anche gli altri esseri viventi, tutt’altro! Siamo contrari alla violenza tout-court, convinti che per appianare le controversie sia soprattutto necessario confrontarsi e venirsi incontro. Senza violenza, né individuale, né collettiva, né istituzionalizzata sotto forma di pena di morte. Figurarsi se non condanniamo le violenze contro i popoli! E non parliamo di “razze”, perché è una parola che normalmente evitiamo, legata com’è a mille discriminazioni o, quanto meno, puntualizzazioni per lo più negative. E quanto fatto dai nazisti non ha pari nella storia dell’umanità. Non uccisi in guerra, non decimati da malattie incurabili ed endemiche, non soverchiati da catastrofi naturali. No, sterminati a freddo dalla follia umana! Per semplice calcolo… Siamo anche convinti che non si possa e debba ridurre la cosa a bilancio meramente quantitativo. Condanniamo la follia dei nazisti, ma anche la malvagità degli autori di tutte le stragi del genere. L’articolo del nuovo collaboratore del giornale, Fabrizio Maltinti, ci aiuta a sviluppare questa visione “non esclusivista” e ve lo riproponiamo al link http://www.omeganews.info/?p=3473. Ma

Read more »

Siria, va ancora in scena il gas sarin

26 gennaio 2018
By
Siria, va ancora in scena il gas sarin

di Fabrizio Maltinti   Nel corso della “Conferenza per un partenariato internazionale contro l’impunità per l’uso di armi chimiche” – svoltasi a Parigi il 23 gennaio – il Segretario di Stato USA Rex Tillerson non ha perso l’occasione per puntare (dovrei dire ri-puntare) il dito contro il Leader siriano Bashar al Assad per un nuovo incidente causato da armi chimiche, occorso lunedì scorso a Ghouta, nella periferia orientale di Damasco. Incidente in cui, secondo i rapporti di alcuni gruppi oppositori del regime siriano, 20 civili – la maggior parte bambini – sarebbero stati contaminati da un agente tossico al cloro. Secondo Tillerson questo dimostrerebbe come Bashar al Assad continua ad usare armi chimiche contro il suo stesso popolo. Ma non solo, Tillerson ha poi continuato asserendo che “chiunque abbia commesso questo crimine, la responsabilità è da attribuire alla Russia”. Ciò in quanto Mosca si era assunta la responsabilità di distruggere l’arsenale chimico di al Assad, cosa nella quale – secondo la visione dell’Alto funzionario USA – ha, evidentemente, fallito. Inoltre, il fatto che al Assad disponga ancora di armi chimiche, è la prova evidente di come la Russia “non sia idonea a concorrere alla soluzione della crisi siriana”. La querelle

Read more »