Blog Archives

Libya, towards new elections

9 giugno 2014
By
Libya, towards new elections

by Luigi R. Maccagnani   “The problem in Libya is that everyone thinks he is right, no one is listening to no one: we got rebels, liberals, Islamic groups… they all think they are right…” That’s the comment I received from Khalid, a good friend of mine, when I enquired about his whereabouts after the recent clashes in Benghazi and Tripoli.   Not that simple, I think: the problem is rather that none of the said groups is listening to – or caring for – the common people of Libya, it reminds me of an old song by Leonard Cohen, Everybody knows (*), with a rhyme “everybody talking to their pockets, everybody wants a box of chocolates and a long-stem rose”.   Two recent surveys are in my opinion very significant: The first, “Committed to Democracy and Unity”, funded by the Ministry of Foreign Affairs of Denmark and launched by the NDI (National Democratic Institute) in conjunction with the JMW Consulting firm, is based on three sets (May, September and December 2013) of countrywide interviews of more than 1,200 households selected in a probability-proportional-to-size sampling (based on 2006 census), in all 13 governorates. Questions included topics like current situation, views

Read more »

Il Petrolio e la Libia

15 marzo 2014
By
Il Petrolio e la Libia

Croce e delizia del più “rentier” degli Stati: un sintetico tracciato della sua storia petrolifera, che tanto ha contribuito a modellarne le vicissitudini Luigi R. Maccagnani   Ebbi occasione, nell’estate del 2006, di conoscere Nelson Bunker Hunt, membro di spicco della più famosa famiglia di petrolieri Texani. Mi aveva invitato al Country Club di Dallas per un pranzo di lavoro perché voleva un aggiornamento sulla situazione in Libia. In quegli anni negli Stati Uniti c’era grande curiosità sul Paese, allora considerato, con la fine delle sanzioni ONU e dell’embargo statunitense, un nuovo Eldorado: si riapriva dopo oltre vent’anni una nuova frontiera petrolifera. Non credo che l’ormai ottantenne Bunker Hunt fosse realmente interessato ad una nuova avventura esplorativa nel Paese, ma piuttosto ad una “rimpatriata nostalgica”, là dove negli anni cinquanta l’allora ventottenne rampollo aveva acquisito un’enorme concessione petrolifera nel sud del deserto Sirtico, concessione dove fu scoperto il più grande giacimento della Libia, Sarir, con qualcosa come 12 miliardi di barili di petrolio “in posto”. Mi incuriosiva il razionale di quella avventura, e gli chiesi: “Mr. Hunt, al tempo lei aveva 28 anni ed una limitatissima esperienza internazionale, su quale base decise di acquisire la concessione di Sarir? Con un

Read more »

Libia – Il Giorno della Collera – Terzo anniversario

25 febbraio 2014
By
Libia – Il Giorno della Collera – Terzo anniversario

di Luigi R. Maccagnani     Il 17 Febbraio scorso sul cielo di molte città della Libia si sono visti fuochi di artificio, promossi da autorità e comitati civili; le espressioni dei volti girati in su non erano però cosi serene e sorridenti come la sera del primo anniversario, il 17-2-2012. Peccato, ma a tre anni compiuti dalla data che formalmente segna l’inizio della rivoluzione contro il regime del Col. Qaddafi – durato oltre 42 anni (dal 1° Settembre 1969) – le aspettative della popolazione non si sono concretizzate ed oggi la Libia è di fatto nel caos. Bisognerebbe comunque riuscire a scindere due fatti fondamentali, da una parte il coraggio di essersi ribellati ad un governo che ormai aveva raggiunto livelli dittatoriali e di corruzione insostenibili, dall’altra gli errori che dal 20 Ottobre di quell’anno (giorno dell’uccisione di Qaddafi e data formale della fine della guerra civile), si sono susseguiti fino ad arrivare al caos di oggi. Da una parte – dunque – il coraggio, la coesione, l’entusiasmo e l’abnegazione che hanno caratterizzato i primi mesi della neonata Libia e che non possono essere dimenticati. Ci sono,al contrario, tutte le ragioni per celebrarli e ritrovare nella loro celebrazione nuovo

Read more »